Sentieri: aperture, chiusure, divieti



La Sezione di Belluno comunica la Ferrata Sperti ed il Bivacco Sperti alla Schiara sono momentaneamente inagibili a causa di un peggioramento delle situazioni di sicurezza.

 

 

La Sezione di Livinallongo del Col di Lana segnala che sono stati posizionati i cartelli di “DIVIETO TRANSITO MTB – RADFAHRVERBOT” con gli opportuni riferimenti legislativi (vedi foto allegata), sui seguenti tre sentieri:

-          Sentiero denominato “Passeggiata panoramica” (Arabba – Plan Boè – Arabba);

-          Sentiero segnavia n. 680 (sotto Sass Ciapel, bivio della strada sterrata a servizio degli impianti di Porta Vescovo – Ristoro Lezuo);

-          Sentieri segnavia n. 22° e 22B (Jou de Chierz – Varda – Masarei – Malga Cherz – Jou de Chierz).

La Sezione ricorda inoltre che in tutto il territorio del Veneto il divieto di transito delle MTB è esteso a tutti i sentieri aventi una larghezza inferiore a 150 cm, anche se non sono presenti i cartelli di divieto specifici (L.R. n. 13/2012, Delibera 67/CR 3.7.2012, DGR n. 1434 del 31.7.2012).

 

 

La Sezione di Lorenzago di Cadore informa che il Sentiero attrezzato segnavia n. 325 “Giovanni Olivato”, che dal Passo della Mauria porta al Bivacco “Aldo e Miranda Vaccari” nel Gruppo del Cridola, è nuovamente percorribile. Era stato chiuso con ordinanza del Sindaco di Lorenzago dal 20 luglio a seguito di smottamenti e rottura del cavo di sicurezza in un tratto molto esposto. La Sezione di Lorenzago ha provveduto immediatamente al ripristino del percorso ed alla sua messa in sicurezza grazie all’opera di alcune guide alpine, in tempo per la festa del 40° di costruzione del Bivacco Vaccari, celebrata il 20 agosto.

Il percorso che si snoda per un totale di oltre 13 km con un dislivello di 1400 m, percorrendo ghiaioni e cenge molto suggestive e tratti esposti  su roccette (corde metalliche), è adatto ad escursionisti esperti muniti di attrezzatura da ferrata.

 

 

La Sezione di San Vito di Cadore informa che il sentiero segnavia n. 241 che collega Dogana Vecchia alla Cengia del Banco (Gruppo del Sorapìss) è chiuso in ambo le direzioni a causa di recenti episodi franosi che ne rendono difficoltosa l’individuazione in particolare nei pressi dell’incrocio con il sentiero segnavia n. 242 (vedi ordinanza del Sindaco allegata).