"INTESA" Insieme per uno sviluppo sostenibile

9 GIUGNO 2019 - AULA CONGRESSI DELLA MAGNIFICA COMUNITÀ DI PIEVE DI CADORE


Le strutture regionali del Veneto e Friuli Venezia Giulia del CAI, Club Alpino Italiano, l’AGESCI Veneto, Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani, il CNGEI, Corpo nazionale giovani esploratori ed esploratrici italiani, la FSE-Scout d’Europa, La Giovane Montagna  di Mestre e Venezia e l’associazione Trekking Italia, nel perseguire le proprie finalità statutarie di educazione delle giovani generazioni, di fronte alla complessità delle sfide lanciate dalla società in continuo e rapido cambiamento, ritengono importante avviare un nuovo impegno rivolto alla condivisione e recensione di iniziative e progetti di educazione allo Sviluppo Sostenibile, per rendere ancor più efficace la ricaduta formativa delle loro attuali attività istituzionali.

Ciò favorirà l’inserimento nei programmi annuali di ASviS, di cui l’alleanza ne sarà partner, e il riconoscimento dell’autorevolezza delle proposte educative relative al rapporto tra le giovani generazioni e gli habitat in cui vivono.

 

A sancire l’avvio di questa importante iniziativa è stato organizzato un incontro tra le Associazioni promotrici che si sono costituite sotto il significativo nominativo di “INTESA”, presso l’Aula Congressi del Comune di Pieve di Cadore, in data 9 giugno 2019. Qui, ogni componente ha sottoscritto il documento che ufficializza l’alleanza, il coordinamento e la collaborazione tra le associazioni per poter poi:

• condividere soluzioni, sperimentazioni, metodi di lavoro e divulgazione per la sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente;
• promuovere giornate di studio ed organizzare seminari, con scambi di esperienze, su tematiche e comportamenti specifici, ad esempio “l’elimina-zione della plastica”, ecc.;
• per contribuire al contenimento degli sprechi e al recupero dei materiali di scarto;
• per intensificare la metodologia di trasmissione ai giovani delle conoscenze e delle tecniche utili a contribuire alla rivisitazione degli stili di vita;
• per veicolare questi messaggi e le proposte rivolte ai giovani con linguaggi adeguati e comprensibili;

 

Obiettivi

La collaborazione tra queste associazioni prenderà avvio dalla consapevolezza di svolgere le proprie attività di formazione, animazione e mediazione col settore giovanile, nel rispetto dell’ambiente e con l’obiettivo di contenere il depauperamento sistematico e persistente del patrimonio naturale, del capitale umano e dei legami di solidarietà sociale. Il confronto costante con l’interscambio di esperienze sarà la strategia da adottare, per educare alla separazione concettuale e culturale tra mezzi e pratiche e per perseguire le finalità più elevate che contribuiscono a realizzare forme di sviluppo più sostenibili.
Si intende perciò lavorare, ognuno con le proprie specificità, alla realizzazione dei seguenti obiettivi:

• Contribuire alla sensibilizzazione sulle cause del surriscaldamento del pianeta;

• Individuare strategie comuni per migliorare le specifiche proposte educative finalizzate alla salvaguardia dell’ambiente e alle forme di resilienza;

• Ricostruire il rapporto identitario tra comunità e territorio;

• Promuovere l’integrazione sociale e multietnica nelle proprie attività;

• Promuovere attività di studio e lo scambio di riflessioni e competenze sulle problematiche giovanili.   

 

Scarica qui il programma completo